Ogni famiglia ha le sue tradizioni e in questo periodo dell’anno più che mai ognuno di noi probabilmente ne ha almeno una.

Le tradizioni ci emozionano e ci servono fin da bambini.
Queste occasioni che si ripetono nella nostra vita, influiscono molto sulla nostra visione delle cose, sul nostro comportamento e sulla creazione della nostra identità, trasmettendoci fin da bambini, ma spesso ancora di più da adulti una sensazione  di:

  1. Stabilità: La tradizione diventa un punto di riferimento e crea abitudini che fortificano il significato di Gruppo.
  • Aspettativa: Attenderemo di vivere quel momento con l’emozione e l’aspettativa di quello che in parte conosciamo già.
  • Eredità: L’occasione per apprendere dal passato e tramandare quello che sentiamo appartenerci profondamente.

Le tradizioni ci fanno sentire parte di un gruppo e fortificano la nostra identità come persone aiutandoci a sviluppare noi stessi in un contesto che percepiamo sicuro e famigliare.

Da adulti, soprattutto quando lontani dalla famiglia, siamo ancora più affezionati a questi momenti di ritrovo e condivisione, diventano per noi dei punti certi.

Anche le cose più belle però nascondono qualche insidia.
Sensazione di obbligo, giudizio, abitudini, comportamenti costruiti negli anni che si ripetono nei nostri confronti.

Crescendo infatti, qualcuno di noi inizia a percepire un certo malessere nei confronti di certe abitudini e tradizioni della famiglia. Qualcosa di limitante o che in qualche modo ci mette in difficoltà.

Crescendo, le tradizioni, restano per noi un valore aggiunto?

Il rischio è quello di vivere male una tradizione per alcuni aspetti della stessa. (Persone, ambiente, mentalità, comportamenti nei nostri confronti, cibo) Dobbiamo imparare a riconoscere ciò che c’è di buono da ciò che invece sentiamo non essere più un valore.

Qual è il criterio per valutarle?
Principalmente  TU e insieme a te, I TEMPI CHE CAMBIANO.

Le tradizioni che viviamo spesso ci piacciono.
Apportare qualche piccola modifica, che si tratti di una nuova ricetta o qualsiasi altro piccolo gesto, ti permetterà di sentire ancora più tua la tradizione che desideri portare avanti.

Solo in questo modo potremo sviluppare davvero chi siamo nonostante Senza dimenticarci da dove veniamo , ma tenendo in considerazione quello che sentiamo giusto per noi e il momento storico in cui viviamo.

La tradizione non ha un valore assoluto. Deve essere messa in discussione per poter evolvere insieme alla persona che decide di tramandarla nel tempo.

Se mentre leggevi hai annuito almeno una volta, forse hai già in mente qualcosa da modificare! inizia subito a pensare a come ti senti quando vivi le tradizioni, in famiglia e non e alla prossima occasione, fai la differenza!

Leave a comment